di

In:

Commenti disabilitati su Come pulire e igienizzare i tessuti d’arredo?

Il pavimento in moquette in un ufficio crea, senza dubbio, un ambiente particolarmente caldo e accogliente, ma al tempo stesso necessita di una cura e manutenzione particolare in quanto soggetto a sporcarsi con facilità. Per una ottimale pulizia moquette uffici è necessario provvedere all’aspirazione giornaliera della polvere con un aspirapolvere all’avanguardia, per evitare che lo sporco si accumuli in superficie penetrando poi in profondità, e ad un accurato lavaggio moquette da effettuare almeno tre volte all’anno.
Questo trattamento straordinario deve essere fatto eseguire da una ditta specializzata, in quanto il metodo fai da te potrebbe rischiare di rovinare la superficie.

Il lavaggio deve avvenire con prodotti e shampoo specifici, in grado di rimuovere la polvere e gli acari anche negli strati più in profondità ed eliminare eventuali macchie. Per quanto riguarda le macchie occorre però specificare che, in caso di rovesciamento accidentale di cibi o bevande, è molto importante un primo intervento tempestivo con acqua e un detergente delicato, fornito direttamente dall’impresa di pulizia moquette. Questo particolare trattamento infatti, anche se allarga l’alone della macchia, rende più facile una successiva completa asportazione. Per ravvivare e mantenere brillanti i colori sarà sufficiente una volta al mese cospargere la superficie di bicarbonato. Lasciare agire per ventiquattro ore e poi procedere con il passaggio dell’aspirapolvere.

Oltre a questi accorgimenti costanti, un pavimento in moquette necessita però, almeno ogni quattro mesi, di una pulizia straordinaria: un lavaggio accurato e approfondito da far effettuare come dicevamo prima, ad una ditta specializzata. Esistono numerosi metodi di lavaggio moquette, anche in base ai materiali di cui è fatta, può essere naturale o sintetica ( poliammidica o acrilica), sostanzialmente i due principali e maggiormente utilizzati sono il Metodo Bonnet e il Metodo iniezione/estrazione.

Il primo, particolarmente indicato per i tessuti naturali come la lana, consiste nel passare più volte sul tessuto una mono spazzola con dei pad appositamente studiati per roteare sulla superficie da pulire. L’aspirazione della polvere unita al lavaggio permette di pulire anche gli strati più all’interno della moquette, garantendo una perfetta igienizzazione e una rapida asciugatura.

Il secondo metodo invece viene utilizzato soprattutto sui tappeti e sulle moquette in materiale sintetico e di colore chiaro. Consiste nel cospargere sulla superficie tramite un ugello apposito una miscela di acqua e shampoo, lasciarli agire per qualche minuto e provvedere poi all’aspirazione. Questo metodo permette di eliminare la polvere e contemporaneamente togliere eventuali macchie che si fossero formate sulla superficie di colore chiaro.

Nonostante quelli appena descritti siano i metodi più diffusi per la pulizia di questa pavimentazione, esistono altre tecniche: il lavaggio con microspugne, che prevede l’utilizzo di segatura umida lasciata agire per quindici minuti sulla superficie e successivamente aspirata; il lavaggio a tampone, che utilizza un apposito macchinario a vibrazione che percuote la moquette rimuovendo la polvere accumulata in profondità. Infine la shamponatura consiste nell’impiego di detergenti da vaporizzare direttamente sulla superficie. La schiuma che viene prodotta garantisce una completa rimozione di eventuali macchie, oltre alla polvere accumulata, nella successiva aspirazione. Questo metodo viene utilizzato principalmente su tessuti delicati, come le fibre naturali. In molti casi le aziende specializzate nella pulizia moquette uffici preferiscono abbinare più trattamenti fra loro, per garantire un risultato finale ottimale.

Qualunque sia il metodo di pulizia utilizzato è molto importante accertarsi sempre sulla reale preparazione e competenza dell’azienda a cui si decide di rivolgersi, poiché un trattamento sbagliato o un prodotto particolarmente aggressivo potrebbero danneggiare irrimediabilmente il tessuto. Un sistema infallibile, molto spesso utilizzato dalle aziende specializzate, è l’impiego dell’ozono. Questo componente infatti permette di ottenere una perfetta igienizzazione naturale, eliminando completamente ogni traccia di acari, prevenendo così eventuali rischi di allergie nei soggetti più deboli e creando un ambiente sicuro e perfettamente igienizzato nei locali in cui dirigenti e impiegati trascorrono la maggior parte del loro tempo. Per ottenere tutta la sicurezza di un ambiente salubre è però necessario rivolgersi a ditte specializzate, che con personale qualificato sono in grado di garantire un lavoro eseguito a perfetta regola d’arte. Rivolgiti a noi per chiedere un preventivo gratuito, saremo a tua disposizione per maggiori informazioni.